Famiglie terapeutiche

Il Servizio Famiglie Terapeutiche nasce da alcune considerazioni condivise all’interno della Cooperativa AFA, le quali riconoscono che la “famiglia” non è solo un soggetto privato di relazioni e affetti, ma un soggetto sociale forte, capace di dare benessere non solo ai suoi membri, ma all’intera società.
Da ciò viene ridefinito il concetto di “accoglienza dei minori” come modalità più ampia di rispondere ai bisogni di neonati e bambini rispetto ai servizi residenziali tradizionali.
Ciò viene realizzato attraverso un consistente e organizzato sostegno alla famiglia che realizza questo percorso di cura del minore e che viene pertanto definita “famiglia terapeutica”.
Il Servizio è un’esperienza che offre spazi di accoglienza in ambito familiare di minori in difficoltà.
Si avvale della collaborazione di numerose famiglie appartenenti al territorio della Bergamasca ed offre spazi di accoglienza in ambito familiare di minori in particolare molto piccoli (da pochi mesi ai 6 anni) per i quali non si ritiene attuabile, né opportuno, da parte dei Servizi Sociali invianti e del Tribunale per i Minori, l’inserimento in struttura comunitaria o l’avvio immediato di un progetto di affido eterofamiliare. In questo caso l’accoglienza presso le famiglie terapeutiche favorisce comunque un “maternage” ed una “relazione nutritiva” con il bambino. Le famiglie ospitano anche minori da 6 a 18 anni, per i quali non sia opportuno né un inserimento comunitario né un affidamento familiare.
Durante il periodo di permanenza del minore presso la Famiglia Terapeutica, il Consorzio FA si avvale dell’intervento dei propri educatori professionali e psicologi per sostenere la famiglia ed il minore inserito.
A questa accoglienza si aggiunge la possibilità/risorsa di uno spazio neutro dove i minori possono incontrare i loro genitori alla presenza dell’educatore. Questo spazio offre la possibilità al bambino di relazionarsi con le figure genitoriali in una cornice di protezione e, qualora sia presente, di sospensione del conflitto per una migliore tutela del minore stesso. Le visite protette, garantendo la costante presenza dell’educatore di riferimento, si pongono l’obiettivo di supportare il minore affinché possa mantenere la relazione con i genitori salvaguardando così i suoi diritti a non perdere parte del suo essere figlio, della sua identità e a non smarrire il senso e la continuità della sua storia.

Rispetto alla formazione delle famiglie che vengono a contatto con gli operatori del FA, il Servizio Famiglie Terapeutiche propone:

  • Un percorso di consapevolezza con obiettivi formativi e di orientamento che favoriscono:

    -colloqui di coppia con la psicologa che hanno come obiettivo la conoscenza e il sostegno della famiglia.

    - la conoscenza del FA e dei suoi servizi

    - la condivisione di una cultura d’accoglienza e di avvicinamento alla dimensione del minore.

  • Gruppi di confronto per la rielaborazione e la condivisione dell’esperienza dell’accoglienza  tra le famiglie che la stanno vivendo.

Il servizio attualmente è composto da circa 50 famiglie.

Sede
La sede del Servizio Famiglie Terapeutiche è a Brignano Gera D’Adda (Bg) in via Spirano 34/36.

Tel. 0363.382353   E-mail famiglieterapeutiche@consorziofa.it

©2013 Consorzio Famiglie e Accoglienza - all rights reserved
Brignano Gera d'Adda (BG) | 24053 - Via Spirano 34\36 | Tel. 0363 382353 Fax 0363 381541 | C.F. e P.I. 02277040164 
Albo Soc. Coop. Sez. Mutualità prevalente di diritto N. A121709
Reg. Imprese BG 47149 - R.E.A. 276827
Associata Consorzio CUM SORTIS


Consorzio FA Famiglie e Accoglienza © 2013 | Privacy Policy   |   Powered da Toltech